Sapevate che lo yogurt si può fare anche in casa? E sapevate che per farlo basta una semplice borraccia? Sì, esattamente! Una borraccia! Come quelle che abbiamo noi scout! Ovviamente non sto parlando delle borracce in plastica, ma di quelle in acciaio o alluminio che mantengono l’acqua fresca! Una borraccia è come un piccolo thermos: tiene il liquido contenuto all’interno fresco o caldo! ed è proprio questa la caratteristica fondamentale per il nostro scopo! Lo yogurt si forma dal latte in presenza di fermenti lattici, ad una temperatura ben precisa. Tutto quello che ci occorre è un vasetto di yogurt, un litro di latte e la nostra borraccia scout!

La prima cosa da fare è scaldare il latte ad una temperatura compresa tra i 38 e i 45 gradi. Se avete un termometro da cucina il gioco è fatto. Se non l’avete, nessun problema, basta scaldare il latte a bagnomaria e controllare la temperatura del latte costantemente, mettendo alcune gocce di latte sul polso. La parte interna del polso ha la pelle particolarmente sensibile e ci permetterà di essere la cartina di Tornasole della temperatura del latte. Se una volta versato il latte scotta, bisogna aspettare che si raffreddi. Se invece si ha la sensazione che il latte sia ancora freddo, meglio scaldarlo. Il latte a temperatura giusta versato sul polso non dà nessuna sensazione. E’ questo il metodo che usavano le nostre mamme per verificare la temperatura del biberon! Se non sei sicuro di quello che stai facendo, fatti aiutare da un adulto! La precisione è importante perché il caldo fa partire la fermentazione ma se eccessivo “uccide” completamente i batteri. Una volta giunto alla temperatura desiderata, versate lo yogurt nel latte, mescolate bene assicurandovi di sciogliere tutto lo yogurt senza lasciare grumi. A questo punto non resta che versare tutto nella borraccia e riporre la borraccia ben chiusa in un posto al caldo per almeno 12 ore. Per una maggiore tenuta del calore è consigliabile riscaldare preventivamente l’interno delle borracce con un po’ di acqua calda. Se volete uno yogurt più forte potete aspettare qualche ora in più. Terminato il processo di fermentazione versare lo yogurt in dei vasetti e riponeteli in frigo! Buona merenda!!!

Daniele

Condividi l'articolo sul tuo social preferito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *